Lettera aperta al parco buoi elettorale di Eugenio Orso

(Mi rendo conto che è una stronzata, ma la pubblico lo stesso scusandomi con il colto e l’inclita) Con notevole anticipo rispetto alle comunali di primavera, carissimi capi di bestiame del parco buoi elettorale, vi giunga questa pregiata mia. Una “lettera aperta”, come si usa dire, e infatti proprio con questo spirito ho scritto la missiva, per pura liberalità erga … Continua a leggere

Parla D’Alema: si avvicina per piddì e sinistra la Redde rationem? di Eugenio Orso

Siamo alla vigilia di uno scontro finale nell’entità piddì e in tutto ciò che ancor oggi si definisce “centro-sinistra”? Il fatto che D’Alema sia in qualche modo tornato alla ribalta e abbia parlato contro Renzi, annuncia cambiamenti a trecento e sessanta gradi nel partito democratico, prediletto dalle élite finanziarie per controllare la penisola? Ci sarà, nei prossimi mesi, la sanguinosa … Continua a leggere

Annegare nella libertà [Alceste]

Quasi tutti hanno sentito parlare del delitto del Collatino (un quartiere di Roma). Due pervertiti hanno irretito, seviziato e assassinato un ventitreenne, Luca Varani. Il loro gesto era premeditato. “Volevamo provare l’effetto che fa“, ha dichiarato uno di loro, in una grottesca parodia del classico di Jannacci. Premeditato, benché attuato sotto il pesante effetto delle droghe. Alcuni opinionisti (fra questi … Continua a leggere

Ma chi e che cazzo votate, italioti, branco d’idioti? di Eugenio Orso

Altra buffonata, lo scorso fine settimana: le primarie del piddì in varie città, fra le quali spiccano Roma e Napoli. Il centro-destra, a Roma, indice strane consultazioni non-primarie, a candidato unico, per confermare la scelta perdente di Berlusconi, cioè Bertolaso. Il cinque stelle, dal canto suo, le consultazioni della base(?) se le fa, le fa online, mentre in America – … Continua a leggere

Quando morirà l’ultimo Italiano? [Alceste]

Sto leggendo con piacere e una punta di disperazione un libro di Jean Raspail, I nomadi del mare. È fuori catalogo (logico che lo sia) così come la distopia di Raspail, Il campo dei santi (1973), dove è preconizzata la fine dell’Europa a causa di un’ondata migratoria inarrestabile. I nomadi del mare è un romanzo-saggio sugli Alacaluf, un popolo che … Continua a leggere

La controffensiva dell’Asse del male a guida americana non si arresta di Eugenio Orso

I colpi di coda di Obama, del Pentagono, della Cia e dei neocon sono sotto gli occhi di tutti, contro l’Europa, contro i paesi destabilizzati e devastati dalla guerra e addirittura all’interno degli States. Le élite finanziarie occidentali non demordono, dopo la disfatta della sacca di Debaltsevo e Kiev2 in Ucraina, dopo il cessate il fuoco in Siria e la … Continua a leggere

Chi è più di sinistra, oggi? di Eugenio Orso

Essere di sinistra oggi non ha più il senso che aveva alcuni decenni fa, dato che la dicotomia Destra/Sinistra ha esaurito la sua funzione storica. Essere di sinistra, di questi tempi, è semplicemente un brand – un marchio, una firma, soprattutto un modo di accreditarsi nei confronti del potere – riguardante innumerevoli soggetti ed entità subpolitche, che infestano l’occidente sguazzando … Continua a leggere

Famiglia Cristiana e il baby Vendola: roba da far cascare le braccia [Alceste]

Questa volta voglio mettere un cappello sul pezzo di Alceste. La questione è troppo grave, Vendola o non Vendola, sodomiti o non sodomiti, vitalizi o non vitalizi con i soldi pubblici. Stiamo parlando di un vizioso e privilegiato, perfettamente aderente al sistema neoliberista, neoliberale e neolibertario (le tre teste del Cerbero), che ordina un bambino, pagando fior di soldi al … Continua a leggere