I tre cancri che minacciano l’umanità di Eugenio Orso

Le piaghe d’Egitto erano sette, ma i cancri che oggi minacciano l’umanità, pur essendo soltanto tre, le supereranno di molto quanto a effetti devastanti.

Tutti noi, in Italia e in Europa, ne stiamo scontando gli effetti e abbiamo perso persino la speranza nel futuro. La metastasi ci sembra vicina e abbiamo l’impressione che il vecchio mondo, pur gravido di problemi, stia per finire.

In breve, i tre spaventosi cancri che ci minacciano e che potranno compromettere la nostra stessa esistenza in vita sono i seguenti:

1)    L’economia finanziaria neoliberista, nata in occidente, che devasta il panorama sociale, uccide le speranze di migliorare le future condizioni di vita e domina ormai ogni aspetto della vita umana, estinguendo l’umanità come l’abbiamo finora conosciuta.

2)    Il satanismo stragista dell’islam sunnita ortodosso, che costringe a vivere in un passato barbaro, sanguinoso e immutabile le future generazioni. Questo cancro si è prepotentemente manifestato, una seconda volta nella storia umana, a causa del primo.

3)    L’abnorme sviluppo cinese suscitato dall’economia finanziaria occidentale, che impoverisce le stesse popolazioni occidentali e mantiene condizioni di lavoro senza diritti, o addirittura schiavo, nel resto del mondo.

Ne consegue che tutti noi dovremmo combattere per sfuggire a questi tre cancri, consapevoli del fatto che quello più difficile da debellare è il primo, che ha preceduto e alimentato gli altri due. Ci dovrebbe essere generale consapevolezza che se eliminassimo il primo, gli altri due cancri potrebbero essere affrontati – il secondo militarmente, senza risparmio di munizioni, e il terzo commercialmente, elevando ferree barriere doganali – con buone speranze di vittoria finale. Dovremmo parlare esclusivamente di Europa, culla delle civiltà, e non di occidente, culla del male neocapitalista. Dovremmo anzitutto spazzare via, per le vie brevi, i collaborazionisti che diffondono la cancrena neoliberista fra noi, eliminando le cellule infette per interrompere la diffusione del male. Dovremmo dare il benservito agli americani e farli tornare da dove sono venuti. Dovremmo espellere immediatamente dall’Europa i mussulmani sunniti, compresi quelli di Bosnia, Albania e Turchia europea. Dovremmo impedire ai prodotti cinesi di invaderci, abbassando la qualità della vita, e al loro capitale di “fare shopping” imperialista giallo nel vecchio continente. Siamo noi l’umanità più autentica da preservare e dovremmo comprenderlo prima che sia troppo tardi. La vera questione è che gli europei in grado di resistere e combattere, vincere e risorgere non esistono più. Esiste l’uomo flessibile e precario, immemore della storia, delle tradizioni e dell’etica. La sorte del vecchio continente, culla di civiltà, è quindi segnata. Affonderemo come una vecchia corazzata senza equipaggio.

I tre cancri che minacciano l’umanità di Eugenio Orsoultima modifica: 2015-09-20T18:36:27+02:00da derosse
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “I tre cancri che minacciano l’umanità di Eugenio Orso

  1. Triste e frustrante. Noi ci siamo, ma siamo ancora pochi e soverchiati da queste forze malefiche. Però siamo in guerra e dobbiamo combattere, aumentando la consapevolezza e l’unità di coloro che hanno capito, superando le divisioni. Certo che questi criminali al potere ci causeranno enormi danni. Ma è il momento combattiamo per i nostri popoli, in particolare pèer il popolo italiano, con tutte le nostre forze.
    Combattiamo. Sempre.

    • Per Marco Zorzi

      Purtroppo non c’è nessuno che combatte. Basta guardarsi in giro per capire che l’Europa non avrà alcuna difesa, neppure quella estrema.

      Cari saluti

      Eugenio Orso

      • Io credo che i popoli europei prima o poi si sveglieranno e torneranno a combattere. E’ un istinto naturale che non può non manifestarsi. E’ questione di tempo. Non dico che potremo rimediare al disastro epocale compiuto, ma dico che incominceremo a combattere per noi stessi, in quanto popoli, contro i trdaitori e gli invasori. Io ho già cominciato e non smetterò finchè vivo.

        • Per Marco Zorzi

          Combattere vuol dire imbracciare le armi … non la tastiera come facciamo tutti noi. In merito al tuo auspicio, posso solo dire che se la reazione si manifesterà troppo tardi (come temo) non porterà molti risultati positivi.

          Cari saluti

          Eugenio Orso

  2. Mah…. seguo sempre con piacere le varie pubblicazioni, sempre interessanti,
    ma avrei da ridire in merito a questo argomento….

    La prima questione, sta semplicemente sprofondando, ci sarà sicuramente una
    “correzzione” molto importante, non voglio fare il profeta, ma non mischiamo il capitale, quello che ha vinto un secolo fa con gli stati uniti, è tempo che il capitale forse abbandoni anche loro, questo cambierà lo stato dei fatti, anche in Europa.

    La seconda questione è una mezza verità, siamo bombardati da anni da questo fantasma “islamico”, ma nessuno sa che cosa sia, di cosa vogliamo parare, del Whaabismo Saudita? Da tutti gli atri islamici è considerato semplicemente una setta, che in tutti questi decenni passati, diciamo a partire dal 1970 hanno esportato solo terrorismo, che si guardino un pò meglio gli altri stati e ci si renderà conto che la realtà è ben diversa…

    La terza questione è senza senso, noi stessi italiani, sono almeno trena anni che facciamo produrre in Cina, anche prodotti industriali, dove sta il problema, nella disoccupazione? Che lo stato investa, il problema non è la Cina, ma lo stato, che non fa un benemerito nulla per innovazione in tutti i campi.,
    I Cinesi hanno superato il numero di brevetti depositati degli Americani, parliamo di quelli teconologici, quindi non sono da bloccare, sono da “alleare” se vogliamo guadagnare soldi….

    Saluti

    • Per Jean

      Il capitale finanziario sovrano è deterritorializzato, spazia nel mondo a piacimento senza barriere, e potrà anche abbandonare gli Usa, per convenienza. Non so, però, se questo salverà l’Europa o l’affosserà ancora di più.
      L’islam è una religione legale che non contempla autonomia della vita civile e politica, anche per questo è pericolosa per l’uomo, particolarmente nella versione ortodossa (sunnita). Il corano è considerato la parola di dio, senza mediazioni, e la violenza, con tanto di decapitazioni di massa e riduzione in schiavitù, è insita nella genesi dell’islam. Infatti, nel settimo secolo d.c., dopo la vittoria nella battaglia del fossato (Medina), questa sorte è toccata a una tribù nomade con molti ebrei che aveva “tradito” i medinesi.
      La Cina è un mostro creato dal grande capitale finanziario occidentale (che potrà abbandonare anche gli Usa, come detto …) pericoloso per il nostro futuro. Questo mostro, con il capitalismo keynesiano, nazionale, del secondo millennio, non sarebbe nato e i cinesi, oggi, se ne starebbero ancora, felicemente, nelle risaie.

      Cari saluti

      Eugenio Orso

      • Mah… la Cina è un punto di vista, l’obrobrio nato dalla industrializzazione è l’occidente, la Cina, come l’India sono state per secoli le principali potenze economiche del pianeta, l’anomalia sono gli USA non loro, la storia parla da sola, adesso che vengono dati gli stessi strumenti a disposizione dell’occidente tornano ad essere quello che sono sempre state.
        Dal punto di vista Keynesiano, è un sistema che sta sprofondando, infatti non solo non sta in piedi, ma sta semplicemente fallendo, basta guardare cosa fanno tutte le banche centrali, continuano ad intervenire per non fare crollare il sistema, solo che crollerà lo stesso proprio per le loro sconsiderate azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.