Magistratura mercenaria e Berlusconi questa volta ha ragione (Eugenio Orso & Anatolio Anatoli)

I giochi sono chiarissimi. Fallito il piano principale, cioè quello di far governare Monti e Bersani insieme, si passa ad altro piano, d’emergenza, che prevede la compra dei senatori per garantire la fiducia a Bersani. Intanto Bersani prova ad attirare i cinque stelle in una trappola, per garantirsi la maggioranza assoluta anche al senato. Non si sa mai che funzioni. I burattinai sono sempre quelli. Sono i poteri esterni. Sono l’unione europoide, le grandi banche d’affari internazionali, i subdominanti politici nordeuropei, gli americani, la nato, Soros e i suoi compari. Il parassita tedesco è interessatissimo all’esito della vicenda politica italiana, perché finora si è sottratto all’ira dei mercati spolpando i paesi dell’Europa meridionale, e vuole continuare a farlo, pappandosi una fetta dell’Italia. E’ la germania necrofora il vero (e schifoso) parassita d’Europa, non la Grecia, non i PIIGS. Nonostante i potenti appoggi esterni e l’apparato ideologico-mediatico-accademico interno quasi completamente a sua disposizione, la blatta Bersani ha mancato l’obiettivo e con lui il Quisling Monti, stragista sociale che ha portato il tradimento, la vigliaccheria, la malvagità e l’assassinio dei poveri al potere in Italia. Niente governo di goldman sachs, Soros, bce, nazi-Merkel, mossad e nato. Nessuna certezza per il futuro, per quanto riguarda le controriforme del lavoro e la messa in liquidazione della struttura produttiva nazionale. I due maiali collaborazionisti – soprattutto uno, Bersani, che è sul giro d’aria, con i suoi padroni, perché non ha vinto – devono trovare un certo numero di senatori (compra, scouting) per avere a tutti i costi la maggioranza e non andare a nuove elezioni. Se Grillo e i suoi parlamentari non ci stanno (ma si lavora con la lusinga anche su questo fronte), allora non resta che eliminare Berlusconi per avere un pdl allo sbando, senza guida, i cui senatori sono riducibili a più “miti consigli”. Ecco che entra in gioco quella banda criminale chiamata (ironicamente) magistratura. I processi a Berlusconi. L’addensamento degli stessi per comminare condanne, al momento buono, quando serve politicamente. L’opportunista e carrierista Bocassini scalpita come non mai, non sta più nelle mutande pur di condannare il cav. La banda criminale detta magistratura lavora anch’essa per i padroni di Monti e Bersani, e così il cerchio si chiude. Ha dunque ragione il poveraccio Berlusconi, perché è malato veramente … ed è pure vecchio, essendo del ’36. Durante la campagna elettorale ha dovuto rinunciare a incontrare i suoi perché i medici glielo hanno vietato. Aveva già il problema agli occhi. Che interesse aveva, in campagna elettorale, a mancare agli appuntamenti, dato che il pdl è praticamente lui e se manca lui non si mietono consensi? Non importa, perché la malafede e l’inganno si appigliano a ogni cosa, e negano anche l’evidenza. Non che Berlusconi non sia da processare, intendiamoci, e di processi ancora aperti ne ha, ma è disgustosamente evidente che la magistratura mercenaria lavora non per la giustizia (e cos’è mai, se non una parola vuota, oggi, in Italia?), ma per mandare al governo la blatta Bersani, magari con Monti. Lavora, cioè, per i poteri forti esterni che tengono in pugno il paese. In questo caso ha ragione Berlusconi, nei panni della vittima sacrificale, che dichiara: “Ho un serio problema agli occhi. Il mio stato potrà anche suscitare l’ironia di qualche pubblico ministero, gli farà magari chiedere, e magari ottenere, una ridicola ‘visita fiscale’. Ma a me non impedisce di vedere bene nel mio futuro: io so che a Milano non ho mai avuto giustizia. Anche per vedere riconosciuta la mia innocenza nei tre attuali processi è probabile che dovrò attendere sino alla Cassazione ma non posso desistere.

Certe cose si devono dire senza mezze misure, in modo chiaro.

Eugenio Orso & Anatolio Anatoli

Magistratura mercenaria e Berlusconi questa volta ha ragione (Eugenio Orso & Anatolio Anatoli)ultima modifica: 2013-03-13T18:53:45+01:00da derosse
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Magistratura mercenaria e Berlusconi questa volta ha ragione (Eugenio Orso & Anatolio Anatoli)

  1. son d’accordissimo,da notare che la banda dei togati e’ diventata l’area di riferimento dei sinistrati,il fatto quotidiano,repubblica etc fan titoloni dove esaltano questa casta come un tempo l’unita’ faceva con la mitica classe operaia,dalle tute blu alle tute d’ermellino.Un fatto e’ ,secondo me,chiaro,non c’e piu’ niente da aspettarsi di antisistemico non solo dalla sinistra istituzionale,ma,pure,da tutte le sue altre varianti,sin ad arrivare ai gruppi salmodianti versetti marxisti.

  2. Ma certo. La magistratura è un mero strumento del potere effettivo che tiene in pugno l’Italia. Come tale, obbedisce alla Voce del Padrone, almeno quanto Napolitiano, Monti, Bersani e complici. Berlusconi è considerato un “irregolare” e un inaffidabile, del quale è meglio liberarsi, mentre il movimento di Grillo deve essere “sedotto” e neutralizzato. Su questi obiettivi convergono, inoltre, i mercenari dell’apparato ideologico-massamediatico-giornalistico, supportando le “iniziative” dei magistrati. I servi del sistema agiscono sincronizzati. Mentre Bersani – che è sacrificabilissimo, se non riesce salta – continua a provare a “sedurre” i parlamentari (soprattutto i senatori) m5s, inizia la fase finale della campagna mediatioco-giudiziaria per liberarsi definitivamente di Berlusconi, scompaginare i gruppi parlamentari del pdl (che senza Berlusconi saranno allo sbando) e per comprare appoggi nel cosiddetto cd per un nuovo governo bce unionista-euronazi Merkel-grandi banche d’affari-fmi-cia-nato-mossad-eccetera.

    Saluti

    Eugenio Orso

  3. Ho sentito su un emittente radio di Roma, RCA 88,90 FM….ma li trovi pure in streaming… che il prossimo 20-03 hanno organizzato un incontro-dibattito con Barillari del M5S, alcuni dell’ USB, Santopadre della rivista Contropiano, Di Vetta dei Nuclei Precari Metropolitani….
    Io ci vado
    Perché non venite pure tu e Anatolio…e fate un bell’intervento sul tema “prospettive” ?

  4. Non posso spostarmi, in questo periodo, perché sono in attesa di ospedalizzazione a Venezia per una seconda protesi all’anca (dx dopo quella sx). Ormai sono più i giorni in cui non cammino di quelli in cui riesco a deambulare. Quindi eventuali spostamenti li devo rimandare a dopo l’operazione e il periodo di convalescenza, ammesso che vada tutto bene anche questa volta …

    Saluti

    Eugenio Orso

Rispondi a Eugenio Orso Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.