A Berlusconi … un auspicio

« Cosa ancor più straordinaria, molti dicono che un certo sondaggio lo preavvisò di un grande pericolo che lo minacciava alle idi di marzo, e che quando giunse quel giorno con la scorta, mentre si recava al Senato, egli chiamò il sondaggista e disse, ridendo, “Le idi di marzo sono arrivate”; al che egli rispose, soavemente, grafici e tabelle alla mano “Si; ma non sono ancora passate” »

Idi di marzo. Plutarco o Bondi?

Traditur futura caedes evidentibus prodigiis Caesari denuntiata esse.

 

Tranquillo, “Cesare”!

Grandi rivelazioni ci attendono in Trinacria, a Caltanisetta.

Clientes e famigli scalpitano, come cavalli terrorizzati nelle stalle di Arcore.

Lo stalliere è fuggito.

Attendono nell’ombra i congiurati …

E tristi figuri si aggirano nei palazzi.

Il destino ti giocherà un tiro Mancino.

Respublica, Democratos, Napolitano … malatempora currunt.

Fini il Bruto è dietro l’angolo, con Casini, Bongiorno, Bocchino, innumeri altri.

Brillano i pugnali, fare futuro è l’imperativo.

 

Tranquillo, “Cesare”!

 

Arriveranno anche per te le Idi di marzo … altro che statuetta del duomo!

A Berlusconi … un auspicioultima modifica: 2010-07-21T15:07:00+02:00da derosse
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.