Le Residenze del Magnarca …

Sul Fatto quotidiano di oggi, a pag. 4, “Ve la do io la crisi”, si fa cenno alle “Regge-Dimore” di Silvio Berlusconi, con particolare riferimento all’inaugurazione dell’ultima della serie, la sontuosa Villa Gernetto di Lesmo, destinata ad ospitare nelle intenzioni del Magnate della Brianza la prima “Università Liberale” italiana nell’era del Capitalismo globalizzante.

La proliferazione delle “Regge-Dimore” augusto-berlusconiane mi ricorda un po’ i molti palazzi di Saddam Hussein, che spuntavano come funghi in tutto l’Iraq e dotati, oltre che di garçonierre, anche di un rassicurante rifugio antiatomico, non di rado progettati da italiani.

Chissà se anche le dimore del Premier-SAR hanno la stessa dotazione? … Intendo, naturalmente, la dotazione di un rifugio antiatomico, perché sulla presenza della garçonierre nutro ben pochi dubbi.

Se, ad esempio, future forze rivoluzionarie dovessero assediare e bombardare Arcore, avrebbe la possibilità il Monarca Narcisista Patologico – in caso di impossibilità di fuga con l’elicottero, o a bordo di un fantascientifico razzo degno di Flash Gordon e del dottor Zarro – di rifugiarsi a quindici o venti metri nel sottosuolo in un ricovero accogliente, dotato di tutti i conforti del caso [non ultime veline e letterine]?

Un rapido censimento delle Residenze più note è, però, possibile farlo, grazie al Sole 24 Ore che ha presentato un puntuale inventario corredato di suggestive immangini delle proprietà del Premiarca [Premier+egoarca], tenendo conto dell’insidiosa presenza della “virago” Veronica Lario all’anagrafe Miriam Bartolini, classe 1956 e ormai in completo disarmo, che ne vuole un po’ per sé dopo il divorzio:

 

Antigua [isoletta del Mar dei Carabi, 7 ville secondo Il malizioso Fatto quotidiano], Arcore [Villa San Martino], Bermuda [isoletta del Mar dei Carabi], Cernobbio [Villa Bellinzaghi], Lesa [Villa Correnti], Lesmo [Villa Gernetto, new entry], Macherio [Villa Belvedere, ma qui, se non sbaglio, dovrebbe risiedere la ferocissima Lario, poco disposta a “schiodarsi” per fare spazio ai “festini” del consorte …], Milano [Villa in Via Rovani], Portofino, Portorotondo [il complesso di Villa Certosa], Roma [Palazzo Grazioli], S-Chanf [Svizzera], Taormina.

 

In ogni caso, Antigua e Bermuda sono posti ideali e rilassanti per un VIP Global class costretto a lasciare il suo noioso e ingrato paese d’origine, nel caso che le cose dovessero mettersi male in futuro …

Ho appreso, inoltre, che non è chiaro quante siano le ville, i palazzi e i sontuosi attici del Magnarca [Magnate+egoarca] in Italia e sparsi nel mondo, a partire dagli utili paradisi fiscali e dalle incantevoli isolette caraibiche … in certi ambienti popolati da detrattori e “comunisti” [notoriamente rosi dall’invidia], si ipotizza che siano più di sessanta, quante erano grossomodo le residenze di Saddam.

 

Per oggi è tutto, e non si speri di più …

 

Le Residenze del Magnarca …ultima modifica: 2010-02-10T11:38:00+01:00da derosse
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Le Residenze del Magnarca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.