Ultime dal Partito Unico della Riproduzione Capitalistica (D’Alema soccorre Berlusconi) di Eugenio Orso

Per chi crede ancora alla dicotomia politica Destra/Sinistra e all’esistenza di una vera e consistente opposizione parlamentare, all’interno del sistema liberaldemocratico in salsa nazionale minato dal populismo berlusconiano, sarà stata un’autentica sorpresa constatare che proprio D’Alema, tirandosi dietro la segreteria Bersani ai vertici del Pd, è corso in aiuto del Berlusconi ferito, al fine di evitargli future noie processuali e consentirgli di governare serenamente, magari fino alla fine della legislatura.

L’”Andreotti della sinistra”, l’ex comunista più astuto e opportunista che la dissoluzione del PCI ci ha regalato, sembra che abbia colto l’accorato appello del PdL di rompere con Di Pietro e l’IDV, per “svelenire” il clima politico, dialogare con il governo [leghisti e berluscones] e garantire – con senso di responsabilità nei confronti del paese [anche se non quello reale] – un comportamento politically correct.

La motivazione dalemiana, nel proporre esplicitamente un provvedimento legislativo ad personam per evitare i processi al premier, è che così si evita di produrre guasti incalcolabili all’ordinamento giuridico liberando centinaia [o migliaia?] di imputati.

Tanto vale liberare il solo Berlusconi, piuttosto che avere di botto miriadi di criminali in libertà, e limitare così i possibili danni.

Ovviamente l’astuto e serpentesco D’Alema avrà fatto bene i suoi calcoli, prima di lanciare pubblicamente questa proposta, e forse pensa di poterne ricavare qualche vantaggio politico, per lui stesso e per il suo ometto di paglia, il pelatone Bersani “che parla come mangia”, cioè male, ma che si adegua sempre alle decisioni del vero burattinaio della sinistra sistemica.

Eccola l’opposizione democratica “di sinistra” ben rappresentata dal Pd, cartello elettorale privo di qualsivoglia programma politico e disposto a qualsivoglia compromesso con “il demonio”, a qualsiasi bassezza pur di mantenere scranni, sedie, e per contrattare con il “partito dell’amore” [illimitato e a senso unico verso il premier] qualche briciola di potere.

Quanto precede, pur tenendo conto dell’eccezionalità della situazione italiana e dell’estrema pochezza del Pd, è un’ulteriore prova che il mostro sistemico è nelle mani di un Partito Unico della Riproduzione Capitalistica, che in effetti al suo interno non soffre più di tanto della storica divisione – fittizia, oramai, buona come specchietto per le allodole – fra Destra e Sinistra, fra Reazionari e Progressisti.

L’accordo si trova sempre, e i poteri esterni che alla fine dei giochi decideranno le sorti del nostro paese, ancora una volta ringraziano i loro camerieri e gran commis …

Ultime dal Partito Unico della Riproduzione Capitalistica (D’Alema soccorre Berlusconi) di Eugenio Orsoultima modifica: 2009-12-18T13:05:49+01:00da derosse
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.