La concezione del tempo e i modi di produzione sociale [di Eugenio Orso]

L’interesse per questo argomento nasce dalla necessità di analizzare i lineamenti e il mondo culturale di un nuovo tipo umano, un tipo biopsichico diverso dai precedenti che si sta affermando nel nostro presente e forse popolerà il futuro, quanto meno per tutto il secolo ventunesimo: l’uomo precario. Il presente scritto parte da una semplice considerazione, che investe la dimensione esistenziale … Continua a leggere

L’alienazione umana da Rousseau a Marx: parte seconda

Prima di approcciare la questione dell’alienazione da un angolo visuale materialistico, centrato sull’analisi economica e sociale [sto parlando ovviamente del pensiero di Marx e di Engels], con l’approdo successivo al concetto di sfruttamento del lavoratore, è bene accennare brevemente [e purtroppo alquanto superficialmente] alla concezione hegeliana di alienazione, come premessa indispensabile per una trattazione storica e teorica successiva dell’argomento. Si … Continua a leggere

L’alienazione umana da Rousseau a Marx: parte prima

L’alienazione umana da Rousseau a Marx Da J. J. Rousseau a K. Marx, passando attraverso G. W. F. Hegel, il passo non è breve, per quanto attiene il concetto di alienazione dell’essere umano. Dopo Hegel, il gigante del pensiero che ha influenzato le generazioni successive di filosofi, e dopo il Feuerbach dell’alienazione religiosa, arriviamo al Marx dell’alienazione umana nella sua … Continua a leggere