Se quel Schäuble io fossi voterei per Renzi e per il Sì di Eugenio Orso

Schäuble su Renzi: “Se fossi italiano lo voterei, anche se non appartiene alla mia famiglia politica [ … ] Spero in un successo di Renzi.” Ognuno ha i sostenitori che si merita, all’interno del paese a a livello internazionale. Così è anche per Matteo Renzi, che va al referendum per modificare la sostanza della costituzione affrontando un plebiscito su se … Continua a leggere

“E benvenuti a ‘sti frocioni …” [Alceste]

Mi son da poco rivisto uno degli ultimi rantoli della commediaccia all’italiana: Fracchia, la belva umana (regia di Neri Parenti, 1981). Riassumo la trama per i quattro o cinque che non l’hanno visto: la vita del goffo impiegato Giandomenico Fracchia (Paolo Villaggio) è stravolta da un imprevisto; egli rassomiglia, come una goccia d’acqua, a un criminale folle e sanguinario soprannominato … Continua a leggere

Il voto referendario si avvicina, la Tensione sale di Eugenio Orso

Se il Remain nella Ue avesse vinto in Gran Bretagna, nonostante Farage, Johnson e l’Inghilterra “profonda”, e Donald Trump non gliel’avesse fatta negli Usa, nonostante il consenso del ceto medio e dei lavoratori, il referendum costituzionale italiano del 4 di dicembre avrebbe avuto minore rilevanza, poiché l’Italia è ormai un paese di serie B nel Risiko mondiale, giocato sulla nostra … Continua a leggere

Cronache dalla provincia profonda [Alceste]

Venerdì. Parto per il mio annuale pellegrinaggio nel Viterbese, a ridosso dell’Umbria. La raccolta delle olive. Col tempo questa ricorrenza è mutata nel mio animo. Qualche anno fa era una ricorrenza felice, con dei pallidi riflessi orgiastici, una sorta di Dionisiache dell’autunno. Oggi assomiglia a un itinerario del dolore, della privazione. Già quando si scavalla sulla Cimina ci si accorge … Continua a leggere

La Russia, i media e il delirio del parlamento europoide di Eugenio Orso

Il parlamento europeo, che non è neppure un legislatore nella pienezza delle sue funzioni, ha approvato una risoluzione … non già contro la finanza di rapina, le banche d’affari che saccheggiano le risorse degli stati, i guerrafondai liberal occidentali che appoggiano stato islamico, al-qaeda, sauditi e sionisti … ma contro i media russi, che probabilmente sono l’unica fonte di verità … Continua a leggere

Il solito ricatto: No = spread, Sì = “crescita” di Eugenio Orso

Le élite i loro camerieri sanno soltanto ricattare e impaurire la popolazione, per ottenere i risultati elettorali sperati. Sono un po’ come la Madonna, che quando appare a Fatima, piuttosto che a Medjugorje, minaccia soltanto sventure, neanche fosse un droide alieno all’uopo programmato … Così fanno Renzi, il Financial Times e tanti altri attori dello schieramento egemone elitista, in occasione … Continua a leggere

Donald Trump: la palude e il fuoco di Alexander Dugin

Riporto questo importantissimo intervento di Alexander Dugin comparso sul sito Katehon e poi su Controinformazione, che esprime tutta la chiarezza del filosofo russo, al limite dello schematismo, nell’analizzare l’attuale situazione mondiale, oltre gli aspetti geopolitico/militari e il confronto nei vari quadranti fra due blocchi contrapposti, quello dell’Asse del Male a guida Usa/elitista e quello russo resistente. E’ chiaro che la … Continua a leggere

Bergoglio gesuita, il finto buono, mi hai stufato! di Eugenio Orso

Mentre l’azione congiunta russo-siriana sta procedendo verso la piena liberazione di Aleppo e l’annichilimento delle strutture terroristiche, presenti intorno ad Aleppo e nell’Idlib, le “colombelle” che portano nel becco non il ramoscello d’ulivo, ma la “sola” dei diritti umani, tubano disperate perché si fermino i bombardamenti, non si lancino più kalibr (i cruise russi) … risparmiando i terroristi annidati nella … Continua a leggere

Lo strano populismo del XXI secolo (Rivolta cosciente delle masse o “Istinto collettivo di sopravvivenza”?) di Eugenio Orso

Populismo, ai giorni nostri, è soltanto un’espressione politicamente corretta che corrisponde a un interdetto, un vero e proprio tabù escludente dal dibattito politico, che al pari degli altri tabù politicamente corretti, impedisce il pensiero critico e stronca sul nascere qualsiasi opposizione al potere vigente. Gli intellettuali di servizio, tutti liberisti-liberali-libertari alfieri del pensiero unico dominante, che accusano spesso di populismo … Continua a leggere

L’Hollywood-Islam chiude i battenti? [Alceste]

Traggo ispirazione da un articolo a firma di Maurizio Blondet dall’esplicito titolo: Obama, pulizie di fine stagione. Uccide i capi di Al-Nusra, molla Kiev … Nella sua interezza: http://www.maurizioblondet.it/obama-pulizie-fine-stagione-uccide-capi-al-nusra-molla-kiev/ E qui un breve estratto: “L’ha scritto il Washington Post il 10 novembre: “Alti funzionari del Dipartimento di Stato”  hanno informato il giornale che Obama non poteva più permettersi di “trattare col diavolo” … Continua a leggere