L’Isis, Mussolini e l’Italia profonda (Alceste)

Siamo nella provincia profonda, profondissima. Mi fermo a parlare un po’ con mio cugino, uno che conosco da quando è nato e con cui, in tempi felici, intrattenevo gare a chi pisciava più lontano. Ha sempre lavorato, da quando aveva quattordici, quindici anni. “Se viene l’Isis mi arruolo con tutte le scarpe. Subito”. “Mmmm … va bene … ma così … Continua a leggere

Coalizione sociale Vs Leopolda di Eugenio Orso

Un partito vive quando vivono una dottrina ed un metodo, di azione. Un partito è una scuola di pensiero politico e quindi un’organizzazione di lotta. Il primo è un fatto di coscienza, il secondo è un fatto di volontà, più precisamente di tendenza ad una finalità. Senza questi due caratteri noi non possediamo ancora la definizione di una classe. Può, … Continua a leggere

Se ci vedesse Marx! di Eugenio Orso

Se ci vedesse Marx come siamo oggi, in Europa, e a quali livelli di dominio è arrivato il capitalismo, tornando alla sua epoca memore di quanto osservato, in preda allo sconforto si dedicherebbe all’estetica, all’archeologia, all’antichismo della filologia romanza o addirittura alla filatelia, contemplando estasiato il Penny Black! Niente più analisi come quelle de Il Capitale, delle Grundrisse, propedeutiche al … Continua a leggere

Elezioni dipartimentali francesi e demoeurocrazia liberale di Eugenio Orso

Molti si saranno stupiti per il “ritorno” di Nicolas Sarkozy, vincitore delle elezioni dipartimentali di domenica scorsa, in Francia, e per la mancata affermazione del Front National, la cui vittoria era malevolmente prevista da molti sondaggi e osteggiata con ogni mezzo dalla sinistra euroserva di Hollande e Valls, che ha chiamato a raccolta persino gli intellettuali-manutengoli del sistema. Com’è possibile? … Continua a leggere

DECOSTRUZIONE DEL MASCHIO OCCIDENTALE SECONDO L’ULTRALIBERISMO (Il Poliscriba)

Il circo mediatico è del tutto “incorporato” (in inglese si direbbe embedded) nelle scelte strategiche delle oligarchie finanziarie che dominano il pianeta, e parlare di “opinione pubblica” è del tutto illusorio. (Costanzo Preve)  Non farò, in questa sede, una trattazione del femminismo, già ampiamente analizzato da pensatori più preparati e illustri del sottoscritto. Mi soffermerò – nell’ambito della corretta analisi … Continua a leggere

Indietro tutta, italioti popolo di merda! di Eugenio Orso

L’italica stirpe è ricordo sbiadito che si perde nella notte dei tempi. Santi, poeti e navigatori, vanto d’Italia, centrano come cavoli a merenda con l’attuale panorama umano … ammesso che tale ancora sia. Oggi la penisola è dominata dagli italioti, con la memoria storica della zanzara e le capacità critiche dello scarafaggio (bacolo, a Trieste). Non hanno neppure l’utile radar … Continua a leggere

In morte dell’Italia alle 17 m’arzo ( per annà a piscià sulla sua urna elett… cineraria) [Il Poliscriba]

Le elezioni non ci saranno più; ficcatevelo bene in testa. Le tessere elettorali vanno ammucchiate e date al rogo, sancendo una volta per tutte, con coscienza plebiscitaria, la fine dell’utopia democratica.  Non facciamo gli struzzi, tiriamo fuori gli attributi e che si spruzzi sulla faccia dei non rappresentanti, di tutti i figuri che ci attraversano gli occhi e le orecchie … Continua a leggere

La corruzione Incalza e fuori ci sono i Lupi di Eugenio Orso

Corruzione ed evasione fiscale sono viste come i principali problemi dell’Italia, senza i quali il paese tornerebbe a occupare una posizione preminente, o almeno buona, nell’ipercompetitivo sistema dell’economia mondiale globalizzata. Anche se palesemente falso, questo è il “mantra” neoliberista che si sente sempre più di frequente, soprattutto (e non è un caso) a sinistra. Il tema della corruzione è tornato … Continua a leggere

Reclamo dignità (di Alceste)

1. Dono tutti i beni, mobiliari e immobiliari, materiali e immateriali, a me variamente riconducibili, al mio nuovo padrone (dominus)  2. Rinuncio a tutti i diritti democratici, attivi e passivi, transeunti e imperituri, garantiti dalla cosiddetta Costituzione della Repubblica Italiana (1946-2014 circa)  3. Rinuncio a qualsivoglia garanzia esplicita o implicita annidata nei vari codici, pandette, regolamenti, testi unici, emendamenti, integrazioni, … Continua a leggere

Bersani nel piddì fino alla pensione di Eugenio Orso

Antefatto una recente Ansa, in cui si evidenzia che Bersani, l’oppositore da burletta di Renzi, lo scendiletto della segreteria, è intenzionato a restare con i piedi e le zampette nel piddì casa-dolce-casa. Di seguito: Bersani, con tutti i piedi nel Pd Area riformista larga con radice ulivista non va dispersa (ANSA) – BOLOGNA, 14 MAR – “Noi siamo sempre con … Continua a leggere