Stato di eccezione liberaldemocratico e sondaggi d’opinione di Eugenio Orso

I sondaggi sono il truffaldino sostituto delle elezioni, l’espediente escogitato nello “stato di eccezione liberaldemocratico” – cioè la dittatura indiretta della classe dominante globale attraverso governi di occupazione e squallidi proconsoli locali – per assumere il controllo degli stati nazionali più deboli ed attaccabili, da “normalizzare” ed aprire completamente al mercato in tempi brevi, e questo stato eccezionale tanto eccezionale, … Continua a leggere

Strumenti di dominazione violenta e nonviolenta di Eugenio Orso

Presento un mio scritto dedicato agli strumenti di dominazione neocapitalistici non economici, non finanziari e non monetari, che è il primo capitolo (introduttivo, necessario per delineare il quadro entro il quale dovranno muoversi future forze rivoluzionarie) del saggio Lineamenti e forma delle azioni rivoluzionarie future, parte integrante del progetto di lungo periodo Insurrezione e Rivoluzione che da tempo ho deciso … Continua a leggere

L’obbiettivo di Monti e Napolitano è licenziare gli italiani di Eugenio Orso

Ormai la cosa dovrebbe essere chiara anche ai più distratti: l’obbiettivo di Monti e Napolitano, reggitori per conto terzi del paese fra i quali c’è unità d’intenti e una complicità di fondo, è quello di fare degli italiani un popolo di disoccupati, sempre meno sostenuti dai vecchi ammortizzatori sociali, sempre meno difesi da leggi sul lavoro e da contratti di … Continua a leggere

La crisi economica continua e Monti ha salvato l’Italia: schizofrenia massmediatica? di Eugenio Orso

Di questi tempi si può agevolmente notare, nell’apparato ideologico-massmediatico e accademico al servizio del sistema, un proliferare pensieri a volte disarticolati e in qualche misura contradditori, che riportano curiosamente, stando alle apparenze, ai sintomi caratteristici della schizofrenia. La cosa diventa sufficientemente chiara in relazione ai giudizi, talora contradditori, e all’atteggiamento, a volte doppio, nei confronti di Mario Monti, della sua … Continua a leggere

Giorgio Napolitano: un “sofferto” e tortuoso percorso di cambiamento politico

Napolitano giovane fascista:   «L’Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi “: dato che il nostro sicuro Alleato [è] lanciato alla conquista della Russia” vi è la necessità assoluta di “un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco”, allo scopo di “far prevalere i valori della Civiltà e dei popoli d’Occidente sulla barbarie dei territori orientali.» (Giorgio … Continua a leggere

L’”esperimento” greco ha avuto un certo successo di Eugenio Orso

Il grande swap sul debito della Grecia ha avuto adesione elevate, persino impreviste, se non erro pari al 95,7%. Il meccanismo neocapitalistico continua a funzionare, e piuttosto bene dal punto di vista dei vincitori e padroni, ma nonostante le elevate adesioni, quelle propriamente volontarie sono rimaste al di sotto della soglia minima imposta del 90%. Perciò, in questo mare di regole-capestro … Continua a leggere

Ritorno al passato: Modern Money Theory e l’ombra di Keynes di Eugenio Orso (in Comunismo e Comunità)

Pubblico l’incipit del mio breve saggio dedicato alla MMT, al “ritorno al passato” e a Keynes, e rimando gli eventuali interessati, per una lettura integrale del saggio, a Comunismo e Comunità. Laboratorio per una nuova teoria anticapitalista. Il link è il seguente: http://www.comunismoecomunita.org/?p=3139   Ritorno al passato: Modern Money Theory e l’ombra di Keynes mar 6th, 2012 | Di Eugenio … Continua a leggere

Napolitano pro-TAV blindato a Torino evita gli amministratori della Val di Susa di Eugenio Orso

Parecchi bimbi delle elementari, strumentalizzati dal potere che tiene in pugno un’Italia alla frutta, hanno cantato l’Inno di Mameli per Napolitano in visita a Torino. Peccato che Piazza Castello era blindata e la popolazione torinese, ed in generale tutti i piemontesi, non hanno potuto salutare il “nostro” amato presidente, così come sono riusciti a fare i sardi, o anche meglio. … Continua a leggere

Monti, le imposte e l’iniquità sociale di Eugenio Orso

Ed ecco che il gioco di Monti e del suo esecutivo, al servizio della classe dominate globale, diventa chiarissimo anche sul piano della fiscalità. In qualità di ministro dell’economia, oltre che di capo di un governo imposto all’Italia dai potentati finanziari, nell’Atto di indirizzo sulla politica fiscale per il triennio 2012-2014, Mario Monti manifesta pubblicamente l’intenzione di spostare gradualmente il peso … Continua a leggere