I diversi volti dell’alienazione umana e dello sfruttamento nel nostro tempo [parte seconda]

Vorrei tentare, giunti a questo punto, una prima anche se insufficiente schematizzazione delle principali forme di estraniazione e di sfruttamento oggi riscontrabili, partendo dalle più tradizionali:   1)      Schiavismo classico dai lineamenti precapitalistici, non necessariamente limitato al settore primario, al tessile o alle attività minerarie [diffuso prevalentemente nel sud del mondo, nella Cina dei Laogai[1], cioè i campi di concentramento … Continua a leggere

I diversi volti dell’alienazione umana e dello sfruttamento nel nostro tempo [parte prima]

Nel blog presento i capitoli di un nuovo libro che ho in progetto di scrivere assieme al filosofo Costanzo Preve. Li presento, di volta in volta, nella loro prima stesura e divisi in parti. Ho già pubblicato per intero i primi due capitoli: L’alienazione umana da Rousseau a Marx e L’alienazione umana come guasto prodotto dal capitalismo contemporaneo:alcuni casi di studio . Oggi … Continua a leggere

Phonemedia, il leader dei call center lascia un esercito di 7mila fantasmi di Salvatore Mannironi

La mobilitazione degli addetti al call center di Trino Vercellese Presidio “da campo” alle porte del paese e assemblea permanente in azienda Phonemedia, il leader dei call center lascia un esercito di 7mila fantasmi La denuncia del sindacato: “Settemila famiglie in bilico per le tv non fanno notizia” “Non siamo licenziati né in cig, è solo tutto fermo e il … Continua a leggere

Ultime notizie da Haiti [da La Repubblica.it]

 Haiti, ancora sms dalle macerie Galli la seconda vittima italiana Finora almeno 70mila i corpi sepolti dopo il terremoto che ha sconvolto Haiti. Confermata la seconda vittima italiana, si tratta di Guido Galli, funzionario dell’Onu. A una settimana dal sisma ci sono persone ancora in vita sotto i resti dei crolli: tre sopravvissuti estratti dalle rovine di Port-au-Prince mentre continuano … Continua a leggere

L’Alienazione umana come guasto prodotto dal capitalismo contemporaneo: parte seconda [altri casi di studio]

L’Alienazione umana come guasto prodotto dal capitalismo contemporaneo_parte seconda_altri casi di studio.pdf   Il più importante sito di [vera] controinformazione italiano, Come Don Chisciotte, ha ripreso la prima parte di questa serie di studi in forma d’articolo [link: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6659] ed è stato per me interessante leggere i discretamente numerosi commenti, nidificati e non, che mi sono letteralmente piovuti addosso come una … Continua a leggere

Ancora Haiti

Pat Robertson, noto imbroglione e predicatore religioso-televisivo nordamericano con boom di ascolti, confonde un fenomeno naturale come il terremoto con una maledizione demoniaca. Il diavolo riscuote il suo prezzo radendo il suolo quella Haiti [il paese dei monti per gli antichi abitanti indios, poi la “perla dei Carabi] che avrebbe liberato, in un patto con gli schiavi haitiani, un paio … Continua a leggere

Haiti

Tocca sempre ai più poveri … anche le catastrofi naturali non di rado si scatenano dove la povertà raggiunge i suoi apici. E i soccorsi esterni non arrivano in tempo reale, sono resi più difficili e meno efficaci dalle strutture del posto, già inadeguate prima dell’evento, a volte dalla stessa orografia del territorio. Parlo ovviamente del terremoto che ha colpito … Continua a leggere

L’Alienazione umana come guasto prodotto dal capitalismo contemporaneo: parte prima [un caso di studio]

Per iniziare questo discorso, ben conscio delle sue complessità e del fatto che si tratta di un terreno ancora largamente inesplorato, voglio presentare di seguito il testo di una mail inviatami agli inizi di gennaio 2010 da un mio corrispondente, una persona quasi cinquantenne che non lavora più per scelta e che si dedica, durante le settimana borsistica, alla piccola … Continua a leggere

L’ultimo attacco al lavoro in Italia: “I lavoratori e la trappola dell’arbitrato” di Luciano Gallino

L’ultimo attacco al lavoro in Italia Nell’articolo che segue, il grande sociologo italiano Luciano Gallino, da tempo voce isolata nella denuncia dei guasti e del degrado – sociale, umano e produttivo – cagionati dall’introduzione in Italia del lavoro flessibile e precario, stigmatizza le nuove misure contro il lavoro [dipendente, quello vero, che regge ciò che rimane del paese] in via … Continua a leggere