Cinque stelle stampella del piddì? di Eugenio Orso

Non bastava il voto a cinque stelle per far eleggere il 16 dicembre 2015, dopo mesi di travaglio, i tre giudici della corte costituzionale nominati dalle camere, perché adesso il supporto arriva anche per le unioni civili. Sulla nomina dei tre giudici della consulta, Renzi, il governo e il piddì (il che è la stessa cosa) erano in crescente difficoltà … Continua a leggere

Primarie sinistrate a Milano: non votano gli italiani? Votino i cinesi! di Eugenio Orso

Le primarie del centro-sinistra a Milano che hanno incoronato candidato sindaco (e sindaco effettivo) Giuliano Pisa, alla fine del 2010, hanno visto la partecipazione di quasi settantamila cittadini (67.000, sembrerebbe). Molti, pochi? Pochetti, già allora, per una città con oltre un milione di abitanti, considerando che il cosiddetto centro-sinistra rappresentava “la metà del cielo” politico-amministrativo di allora. In più, il … Continua a leggere

La vita sessuale dei nostri antenati, secondo i pubblicisti dell’ideologia Gender [Beppe]

Con questo scritto esordisce nel blog Beppe da Milano e s’inserisce a pieno titolo nel dibattito relativo alla ”eccezione familiare” e all’ideologia Gender. Beppe ci presenta un caso che esemplifica molto bene i meccanismi ai quali si ricorre per manipolare la popolazione, allo scopo di imporre un mondo diverso, vincendo le resistenze comunitarie della “famiglia naturale”, fino a ieri cellula … Continua a leggere

Son tutte belle le signore dell’Occidente [Alceste]

La propaganda occidentale e filo-Nato è potente e pervasiva, ma alquanto riconoscibile (ognuno la appelli come vuole: massonica, illuminata, postmoderna). Quando trovate una bella signora o una ragazza carina (piacenti, empatiche) che rivendicano i diritti civili; o che denunciano l’impossibilità del godimento dei diritti civili (poiché non ancora in essere); o a cui è momentaneamente o in parte impedito il … Continua a leggere

Attenti alle terga! Nozze e adozioni gay oscurano la questione sociale di Eugenio Orso

Parlare, oggi, di questione sociale, di scontro di classe, di conflitto, sempre latente nella società spaccata – quella vera, bene inteso, non quella “aperta” e “accogliente” dipinta dalla propaganda neoliberista – non fa audience, non attira consensi, non garantisce un alto share, annoia le masse ridotte a pollastri in batteria. Le annoia quanto o più della geopolitica, spietata e mortifera … Continua a leggere

Povero Renzi! [Alceste]

Vi ricordate il comico Antonio Cornacchione? E, soprattutto, il tormentone: Povero Silvio! Sembra passato mezzo secolo e, vi prego di credermi, non è una metafora. Rimpiango quegli anni. Vi era acceso, in fondo all’animo, ancora un piccolo fuoco di speranza. La speranza che, prima o poi, qualcuno prendesse a calci nei denti i vari D’Alema, Bondi, Gasparri, Bossi, Diliberto, Veltroni; … Continua a leggere

Si accettano scommesse sul dopo Renzi di Eugenio Orso

Noi uomini della strada, che della stanza dei bottoni non vediamo manco l’ombra, che non sappiamo come agiranno domani mattina i poteri esterni o la massoneria, che non parliamo con i loro impiegati politici in salottini privati o (regolarmente intercettati) al telefonino, possiamo solo affidarci alle nostre più o meno scarse capacità predittive, per cercare di capire quale sarà la … Continua a leggere

Morire d’evidenza [Alceste]

Quando, da piccoli, si leggeva il sussidiario di storia, io pensavo: “Ma come hanno fatto questi a non rendersi conto della situazione. Erano ciechi? Come hanno fatto ad autodistruggersi? Non guardavano ciò che li sovrastava? Oppure: come possono essere stati così crudeli con gli inermi? Erano, forse, impazziti?“. Eppure è così. Le generazioni umane, immerse nel flusso del vivere e nei … Continua a leggere

Finita l’indignazione non resta che l’impotenza di Eugenio Orso

Non resta che scegliere fra una nuova comunità di amici che non si occupa di politica e di stato (neoepicureismo) e un ampio portico cosmopolita sotto il quale ripararsi, sognando la città universale (neostoicismo). Se ci fossero, naturalmente. Il “riflusso nel privato” si compie in tutta la sua tragicità, l’individuo è solo e ripiega in se stesso anziché ribellarsi. Tutti … Continua a leggere

Enigma a cinque stelle di Eugenio Orso

Vediamo brevemente il contesto in cui s’inserisce quello che è un autentico enigma a cinque stelle, come dal titolo del presente post. Siamo in una democrazia liberale (o liberaloide?’) rappresentativa d’interessi elitisti e non nazionali, distante dalle esigenze vitali del popolo italiano quanto lo Zenit dal Nadir. Lo stato è ormai ridotto a semi-stato sotto il tallone dei Mercati, prigioniero … Continua a leggere