Renzi boia è ora che tu muoia di Eugenio Orso (non preoccupatevi, è solo una rievocazione anni settanta …)

Se le controriforme renziane per conto troika, volte a rischiavizzare il lavoro dipendente giovanile e senile, fossero state proposte negli anni settanta, ciò che avremmo letto sui muri di molte città italiane, scritto con la vernice rossa o con quella nera, è esattamente <<Renzi boia è ora che tu muoia>>. Bei tempi, quelli evocati, altro che “anni di piombo”, nel … Continua a leggere

Un’altra specie di Eugenio Orso

Sappiamo per esperienza di vita vissuta che le differenze generazionali allontanano i giovani dai vecchi, le differenze di genere rendono le donne uniche rispetto agli uomini, le differenze culturali, a parità di età e di genere, dividono gli asiatici dagli europei. E’ questo un mosaico elementare le cui tessere – i giovani e i vecchi, gli uomini e le donne, … Continua a leggere

La condizione dei lavoratori nel mondo reale di Eugenio Orso

Spingendoci oltre le baggianate di Renzi e del sindacato che fintamente lo fronteggia, scopriamo la cruda realtà del lavoro in Italia, che ci riserva sorprese sempre più nuove e sempre peggiori. Quelli di ComeDonChisciotte (Davide, per l’esattezza) hanno recentemente pubblicato un mio post dal titolo L’obiettivo di Renzi: lavoratori tutti uguali e tutti sfruttati. Guarda caso, il primo commento postato … Continua a leggere

L’obiettivo di Renzi: lavoratori tutti uguali e tutti sfruttati di Eugenio Orso

Da molto tempo la propaganda sistemica, per giustificare lo smantellamento delle difese dei lavoratori, utilizza subdolamente i temi della precarietà e della disoccupazione, anche se dovrebbe essere evidente, soprattutto a chi vive situazioni di precarietà, di lavoro nero e di assenza di occasioni lavorative, che i contratti a termine del precariato e la disoccupazione di massa è lo stesso sistema … Continua a leggere

Tutele crescenti, se riesci a sopravvivere! di Eugenio Orso

C’è una robusta dose di darwinismo sociale insita nella precarietà del lavoro ed esistenziale. Che sopravvivano i più adattabili, scordandosi le illusioni di emancipazione e benessere del passato! L’habitat neocapitalistico, per le classi dominate e disintegrate culturalmente è decisamente ostile e lo diventa ogni giorno di più. La pianificazione del vecchio “mondo amministrativo”, cioè del capitalismo del secondo millennio, non … Continua a leggere

Stato-canaglia neonazi associato all’unione di Eugenio Orso

E’ cosa fatta l’associazione dell’ukraina all’unione europide. Lo stato-canaglia di Poroschenko e Jacenjuk – che ha come “mission” affidatagli dalla nato quella di provocare la Russia, trascinandola nel conflitto – ora può fare trepidante anticamera per entrare definitivamente nella ue. Il parlamento europeo proprio oggi, 16 di settembre, ha “suggellato le nozze” con ampia maggioranza, corrispondente a ben 535 voti … Continua a leggere

I ladri del pd e le multe di Eugenio Orso

Come si fa pagare il conto presentato dai padroni alla popolazione? In molti modi. Si possono ridurre i posti letto negli ospedali, fregandosene delle conseguenze e della sorte dei malati, oppure congelare per un decennio gli aumenti ai dipendenti pubblici. Ancor peggio, si possono vendere le municipalizzate e fare un regalo agli squali privati, in termini di gestione dei trasporti, … Continua a leggere

Si avvicina il momento di lasciare per Renzi il clown di Eugenio Orso

Alcune notizie d’agenzia di poche righe, altrettanti segnali che per Matteo Renzi sta arrivando il momento di lasciare. Non finirà come Berlusconi nel 2011, magari avrà il contentino, l’ambito premio elitista per aver continuato la demolizione dell’Italia, ma anche lui dovrà sgomberare e dimenticarsi la poltrona di presidente del consiglio. E’ probabile che Renzi lo sappia già, forse lo sa … Continua a leggere

Ottanta euro il mese sì, ma in meno! di Eugenio Orso

Voglio descrivere sommariamente un caso emblematico, ma molto concreto che svela le menzogne di Renzi e dei suoi disgustosi complici piddini, a cominciare da “Debora”, come la chiamano i servilissimi quotidiani del Friuli Venezia Giulia per umanizzarla e renderla digeribile. Fra gli attori protagonisti, niente di meno che Debora Serracchiani, vicesegretaria nazionale del partito euroservo e filo-atlantista, alla quale è … Continua a leggere

Blocco degli stipendi, ma solo per chi non è armato di Eugenio Orso

Blocco degli stipendi della pubblica amministrazione per tutto il 2015. La raccomandata gravida nominata ministro per la pa e la “semplificazione” da Renzi/Napolitano, Marianna Madia, con quella faccetta da piddina cui tutto è dovuto, ha comunicato candidamente che nel 2015 per i lavoratori del settore pubblico non ci sarà un centesimo in più, come del resto tutti ci aspettavamo. State … Continua a leggere